10 tradizioni di matrimonio che non passano mai di moda

tradizioni di matrimonio

Esistono tradizioni di matrimonio che si tramandano nel tempo e ancora oggi sono alla base di molti riti prima, durante e dopo le nozze. Dal significato scaramantico a quello religioso, rappresentano dei momenti importanti, rispettati allo stesso modo un po’ in tutta l’Italia.

Resterai conquistata dal loro significato, a volte anche un po’ bizzarro, ma pur sempre affascinante. Queste tradizioni legano gli sposi di epoche diverse attraverso particolari gesti e usanze tipiche, che servono a garantire prosperità e felicità alla nuova coppia e tenere lontana la cattiva sorte.

Le tradizioni di matrimonio in Italia

In Italia, le tradizioni di matrimonio sono davvero tantissime. Ma sono soprattutto 10 le usanze che da nord a sud sono riproposte ogni volta che si celebra il rito.

Nonostante l’origine molto antica, sono sempre attuali e ormai sono diventate parte integrante dell’organizzazione stessa delle nozze. È impensabile farne a meno, ma conosci il loro vero significato?

Scopriamole insieme e cerchiamo di dare un senso concreto a quei gesti che all’apparenza sembrano solo riti scaramantici.

 Ecco le 10 usanze per un matrimonio felice

 

  1. Non vedere la sposa il giorno del matrimonio

Da sempre per gli sposi è vietato vedersi il giorno prima del matrimonio. Ma c’è una regola ancora più severa che non permette allo sposo di vedere la sua promessa sposa fino all’arrivo in chiesa, il giorno stesso delle nozze. Secondo la tradizione, pare che porti sfortuna!

E non dimenticare di tenere il tuo abito bianco lontano dalla sua portata. Anche questo non sarebbe di buon auspicio. Inoltre, il bianco è il colore della sposa e nessun’altra invitata deve usare quel colore. 

  1. Indossare qualcosa di blu

Lo sapevi che il giorno del tuo matrimonio devi indossare qualcosa di blu? Ovviamente deve essere un dettaglio poco vistoso, da mettere sotto la gonna del vestito o magari tra i capelli. Gli oggetti più comuni che si usano in Italia sono la giarrettiera blu oppure qualche fiorellino da aggiungere all’acconciatura.

Il blu è segno di sincerità e purezza, qualità che la sposina deve possedere prima di dire il fatidico Sì.

  1. Indossare qualcosa di vecchio

Il legame con il passato resta un punto fermo della tua vita, soprattutto ora che stai per incominciare un nuovo cammino con la persona amata. Per questa ragione è di buon auspicio indossare qualcosa che ti ricordi la vita che ti stai lasciando alle spalle.

Si tratta di qualche oggetto per te importante che porterai con te verso il nuovo inizio. Solitamente si sceglie un gioiello, come gli orecchini o una collana.

  1. Indossare qualcosa di prestato e regalato

Nel tuo abbigliamento nuziale non può mancare, per tradizione, qualcosa di prestato e qualcosa di regalato. Ma cosa prestare alla sposa? In realtà non è importante l’oggetto in sé quanto il suo significato, perché farsi prestare un oggetto da una persona cara simboleggia il legame con gli affetti.

E poi devi indossare qualcosa di regalato e di nuovo, per dar un senso alla vita nuova che stai per vivere e non perdere mai di vista l’amore per le persone vicino a te.

  1. Lancio della giarrettiera

Alla fine del ricevimento, c’è un rito propiziatorio che in Italia è molto sentito e che, tra risatine e applausi, ravviva l’allegria di un giorno festoso. Si tratta del lancio della giarrettiera, che lo sposo deve sfilare dalla sua sposina e poi lanciare verso gli invitati di sesso maschile ancora celibi.

L’usanza è molto antica e già nel XVII secolo era presente nei matrimoni, ma, più che un significato scaramantico, rappresenta un atto goliardico che serve a eguagliare l’usanza del lancio del bouquet.

  1. Lancio del bouquet

Alla base del lancio del bouquet c’è l’idea romantica dell’amore e del matrimonio. Le donne nubili cercano di conquistare quel trofeo perché significa che saranno le prossime a sposarsi. Il gesto è segno di buon augurio e viene fatto alla fine della cerimonia o del ricevimento nuziale.

  1. Solo 5 confetti

Un’altra tradizione italiana riguarda i confetti. È noto che il loro numero deve essere sempre dispari per esprimere l’indivisibilità dell’unione matrimoniale, ma forse non tutti sanno che nelle bomboniere nuziali devono assolutamente essere 5. Perché?

Il numero cinque non è scelto a caso, ma rappresenta proprio le 5 caratteristiche di una vita insieme, felice e prospera: salute, ricchezza, felicità, lunga vita, fertilità e spiritualità.

  1. Lancio del riso

Dopo aver pronunciato il fatidico Sì, preparati insieme al tuo sposo a ricevere una pioggia di riso all’uscita dalla chiesa. Il rito, tramandato da secoli, simboleggia la gioia e la ricchezza che i parenti augurano agli sposi, insieme all’augurio di una vita fertile.

  1. Suonare il clacson

Segno di festa e allegria è quel frastuono enorme di clacson che parenti e amici suonano ininterrottamente per accompagnare gli sposi. Il corteo nuziale diventa così un unico inno alla felicità degli sposi che nell’antichità serviva ad allontanare gli spiriti maligni dalla nuova coppia.

  1. Varcare la soglia di casa con la sposa in braccio

In voga già nell’antica Roma, c’è una tradizione di matrimonio che non si è persa nel tempo e che si celebra a conclusione della giornata. È il momento in cui gli sposi entrano in casa propria per la prima volta da marito e moglie e, per consacrare questa unione, deve essere lo sposo a sollevare la moglie e portarla in braccio all’interno della casa. 

Usanze diverse da paese a paese

Le tradizioni di matrimonio hanno poi delle varianti da regione a regione. In alcune zone d’Italia c’è l’usanza di preparare il letto degli sposi, di cantargli la serenata oppure di tagliare la cravatta allo sposo.

Se questi riti scaramantici e portafortuna ti incuriosiscono e vuoi saperne di più, non esitare a contattami. Il mio ruolo di wedding planner mi permette di conoscere tante sfaccettature del matrimonio e delle sue credenze più diffuse. Ti aiuterò a rispettarle come vuole la tradizione, senza perdere di vista i tuoi valori e le tue idee.

Immagine di copertina di Freepic.diller - Freepik.com